Capitolo
Capitolo

Il Capitolo comunitario realizza la presenza del Signore promessa ai discepoli radunati nel suo nome (cf. Mt 18,20) ed è un momento forte della vita fraterna che esprime e alimenta la nostra comunione. 

In esso le sorelle cercano insieme la volontà di Dio e, alla luce dello Spirito, interpretano i segni dei tempi. 


Il Capitolo generale, momento intenso di comunione fraterna, organo normativo ed elettivo, è la massima autorità della Congregazione. È espressione qualificata del sentire di tutte le sorelle, manifestazione della loro sollecitudine per la vita spirituale e il servizio apostolico della Congregazione.

La Congregazione ogni sei anni celebra il Capitolo generale per l’elezione della Priora generale e delle Consigliere generali; verifica e programma lo stile di vita e la missione della Congregazione in fedeltà al carisma e in attenzione alle istanze del mondo contemporaneo.


Il XVII Capitolo generale delle Serve di Maria Riparatrici, celebrato nel mese di luglio 2014, ha promulgato la Programmazione generale:

«Andò a dire ai discepoli "ho visto Il Signore" e ciò che le aveva detto». (Gv 20,18)

Come discepole amate, inviate ad annunciare il Vangelo perché Gesù Cristo sia amato e conosciuto.


Per il sessennio 2014 - 2020 ha posto l'Obiettivo generale:

La Congregazione delle Serve di Maria Riparatrici approfondisce le Costituzioni rinnovate e si riorganizza in modo che sorelle e comunità vivano uno stile di vita sobrio e solidale, annuncino Gesù risorto con gioia, audacia e profezia, e siano segno di speranza per il mondo.


Per vivere l’ideale del discepolato missionario secondo l'eredità di Madre M. Elisa, spargendo il profumo del nostro carisma, dono dello Spirito alla Chiesa per il mondo, noi Serve di Maria Riparatrici ci siamo poste 4 priorità con i rispettivi obiettivi particolari:


Comunità: ravviviamo la consapevolezza di essere comunità di discepole amate dal Signore e inviate per annunciare con gioia il Vangelo.


Formazione: con la formazione continua manteniamo vivo il nostro impegno di sequela sull’esempio di santa Maria, donna dal cuore memore e beata per la fede.


Missione: annunciamo Gesù Cristo, la Buona Novella, accogliendo il grido del povero, la sete di Dio della donna e dell’uomo di oggi, e la ricerca dei giovani, con l’atteggiamento compassionevole della Vergine Madre, icona di speranza e “modello ecclesiale di evangelizzazione” (EG 288).


Riorganizzazione ed economia: la Congregazione si riorganizza per svolgere con maggior vigore la sua missione di evangelizzazione, tenendo conto dell’evolversi della realtà interna e della varietà di situazioni in cui opera.


A partire dall’Anno dedicato alla Vita consacrata, questa Programmazione ci pone in un orizzonte pasquale per un rinnovamento spirituale ed apostolico, personale e comunitario, e per condividere la speranza in Gesù Cristo, unico Salvatore, particolarmente con le famiglie, i giovani, i laici, e tutti coloro che sono in ricerca di senso.